Produzione

Bardini Contemporanea

Biennale di Venezia

CANGO

Fondazione Targetti

Museo Marino Marini

Pitti Discovery

Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea

Tusciaelecta

Search

Attività

Editoria

Arti visive

Musica

Architettura

Teatro

Performing Art

Danza

Fotografia

Anno

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2007

Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea

Arte a Firenze 1970-2015. Una città prospettiva

Arte a Firenze 1970-2015. Una città prospettiva

01.12.2016

Il volume ricostruisce per la prima volta le esperienze che, dagli anni Settanta a oggi (con una specifica attenzione al ventennio 1970-1990), hanno contribuito a costruire l’immagine dell’arte contemporanea a Firenze. Ripensare il passato recente in un’ottica di prospettiva futura, per indagare come l’arte sia stata prodotta e diffusa nel capoluogo toscano, e per riflettere sul rapporto tra cornice storica e aggiornamento artistico. Tre sono i percorsi tematici approfonditi, con rigore filologico, da studi inediti: Firenze e la scena internazionale, attraverso i centri fiorentini della sperimentazione (Galleria Schema, spazio autogestito Zona, Villa Romana, art/tapes/22), la realtà editoriale del Centro Di e le mostre dei libri d’artista; il rapporto tra arte, città e sfera pubblica, indagando l’attività dello Studio d’arte Il Moro, la manifestazione Umanesimo, Disumanesimo nell’arte europea 1890/1980, gli interventi urbani di Mario Mariotti, la rivista «Westuff» e il ciclo di mostre Made in Florence; infine, il vuoto istituzionale, tra l’irrisolta questione del museo di arte contemporanea e l’alternativa degli spazi espositivi attivi nell’ultimo decennio. 

Edito da Quodlibet, il libro è il risultato delle tre giornate di studi Una città in prospettiva. Arte a Firenze tra passato recente e futuro prossimo (Firenze, 20-22 maggio 2015) promosse da Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea con il determinanete contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e di OAC - Osservatorio per le arti contemporanee Fondazione CRF.

Scheda del libro

Filtri: Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea, Fotografia, Editoria, Arti visive, Architettura, 2016

Superstudio Opere 1966-1978

Superstudio Opere 1966-1978

21.4.2016

a cura di Gabriele Mastrigli

 

 

Questo volume è il “meridiano” del Superstudio. Raccoglie per la prima volta tutte le opere, i testi e i progetti, del più celebre gruppo di “architettura radicale”, secondo la definizione canonica di Germano Celant.

Dopo cinquant’anni in cui alle rimozioni storiografiche si sono alternati continui revival sia in ambito nazionale che internazionale, il libro fa il bilancio di questa eccezionale esperienza collettiva dell’architettura del Novecento. Oggi i disegni, i modelli, i celebri fotomontaggi, le lampade, i tavoli e gli altri oggetti di design creati dal Superstudio sono esposti in molti musei del mondo, fra cui il MoMA di New York, il Centre Pompidou di Parigi, il Frac di Orléans, il Centro per l’arte contemporanea Pecci di Prato e il MAXXI di Roma. Non deve quindi meravigliare che il Superstudio sia un classico, come è nel destino di tutte le avanguardie che una volta storicizzate e musealizzate non riflettono più solo istanze rivoluzionarie, ma costituiscono un nuovo orizzonte di valori condivisi, molto meno astratti e atemporali, che travalicano i confini specialistici per diventare modelli estetici tout court. Tutti i progetti del Superstudio, dai più noti Il Monumento Continuo e Le dodici Città Ideali a quelli più estremi generati dal ciclo della Cultura materiale extra-urbana, sono qui generosamente illustrati da un’enorme mole di disegni e documenti inediti, frutto di un lungo e accurato lavoro di ricostruzione archivistica.

 

 

Il gruppo Superstudio nasce a Firenze nel dicembre 1966 contemporaneamente ad Archizoom. I membri sono stati Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia, Roberto Magris, Piero Frassinelli e Alessandro Magris; Alessandro Poli è stato associato allo studio dal 1970 al 1972. Tra i fondatori della cosiddetta “architettura radicale”, il Superstudio ha svolto una ricerca paziente anche sugli oggetti, gli ambienti e il design industriale.

Edizioni Quodlibet

Filtri: , Fotografia, Arti visive, Architettura, 2016

Museo Marino Marini

Riccardo Benassi - Attimi fondamentali

Riccardo Benassi - Attimi fondamentali

30.9.2012

In occasione della mostra personale di Riccardo Benassi, 'Attimi Fondamentali' curata da Alberto Salvadori per il Museo Marino Marini di Firenze, Mousse Publishing pubblica un catalogo monografico dedicato all'artista italiano con testi di Riccardo Benassi, Alberto Salvadori, degli architetti Piero Frassinelli / Superstudio e Markus Miessen, dello scrittore e filosofo Franco "Bifo" Berardi, e una conversazione tra Riccardo Benassi e l’artista Liam Gillick

Filtri: Museo Marino Marini, Editoria, Arti visive, Architettura, 2012

Fondazione Targetti

L'invisibile linea rossa

L'invisibile linea rossa

03.6.2010

L'invisibile linea rossa è una raccolta di saggi inediti di alcuni dei grandi interpreti dell’architettura contemporanea, più un’appendice di Antonio Negri su Rem Koolhaas.

Da Yona Friedman a Thom Mayne, da Peter Eisenman a Vito Acconci, Bernard Tschumi, Elias Zenghelis, Greg Lynn, Diller-Scofidio... Sono tutti ‘coltivatori di idee’, accomunati anche dalla partecipazione ad uno degli incontri che l’Osservatorio Architettura della Fondazione Targetti ha organizzato a partire dal 2004 come occasioni di confronto sui complessi fenomeni legati al mondo dell’architettura e di cui questo libro vuole essere insieme espressione e testimonianza.
Gli interventi qui riuniti e i contribuiti critici che li accompagnano, se pur molto diversi per linguaggio e ispirazione, sembrano tutti legati da una sottile linea rossa, la ricerca di una risposta a una domanda sottesa: il significato di essere architetto, oggi.
L'invisibile linea rossa, curato dalla Fondazioni Targetti, è pubblicato da Quodlibet.

Filtri: Fondazione Targetti, Editoria, Architettura, 2010