Produzione

50 giorni di cinema internazionale a Firenze

Bardini Contemporanea

Base

Biennale di Venezia

CANGO

Estate Fiorentina

Fabbrica Europa

Festival dei Popoli

Fondazione Targetti

Fosca

Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti

Il Vivaio del Malcantone

Kinkaleri

Krypton/Teatro Studio

Lo schermo dell'arte

Middle East Now

Museo Marino Marini

Musicus Concentus

Pitti Discovery

Quelli della Compagnia

River to River

Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea

Studio Marangoni

Teatro della Limonaia

Tempo Reale

Tusciaelecta

Villa Romana

Virgilio Sieni / Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza

XING

Search

Attività

Arti visive

Fotografia

Editoria

Danza

Musica

Cinema

Teatro

Performing Art

Architettura

Festival

Anno

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

Produced

Musicus Concentus

RYOJI IKEDA “SUPERCODEX” LIVE SET

13.5.2015

“Supercodex” è l’ultimo degli otto cd pubblicati da Ryoji Ikeda ed è anche il suo nuovo spettacolo dal vivo in cui l’artista giapponese proporrà un capitolo dell’affascinante sintesi tra musica e immagini in movimento a cui lavora da tempo. Cinque anni fa al Teatro della Pergola il pubblico fiorentino fu immerso per la prima volta nel suo universo con lo straordinario “datamatics”; “Supercodex” procede nella stessa direzione e assicura una nuova combinazione di ricerca e spettacolarità, con una proiezione in alta definizione su un grande schermo di particolare suggestione.

“Supercodex” è il lavoro che completa la trilogia inaugurata nel 2005 con “Dataplex” e proseguita tre anni più tardi con “Test Pattern”: tre lavori in cui Ikeda ha definito una complessa ricerca sul rapporto fra il suono digitale e la sua traduzione in forma di dati informatici. L’obiettivo dell’artista con questa trilogia è l’elaborazione di una matematica del suono, di un principio di calcolo in grado di trasformare gli algoritmi in mezzi espressivi autentici, e al tempo stesso di elaborare rappresentazioni visive e sonore delle informazioni in essi contenute. L’estetica di Ikeda combina il suono e il mezzo visivo creando installazioni multimediali, lavorando su quella che viene definita techno astratta con risultati singolari. Dal vivo Ikeda genera sorprendenti e avveniristiche geometrie in alta definizione e in bianco a nero che si legano a sequenze musicali magnetiche, di grande presa.
Il giapponese Ryoji Ikeda è una delle personalità più influenti della scena che opera tra video arte e musica elettronica. Il suo lavoro parte da un’esplorazione sonora che si focalizza su frequenze ai limiti dell’udibile e ultrasuoni, si concentra sul creare una forma visiva e sonora che parte da metodi matematici, svelando proprietà fisiche di suoni ed immagini che così si rivelano alla percezione umana. Nato a Gifu nel 1966, dal 1995 Ikeda è  attivo con concerti, installazioni e registrazioni che lo hanno segnalato tra i compositori più radicali ed innovativi. I suoi cd +/- (Touch, 1996), 0°C (Touch, 1998), matrix (Touch, 2000) sono opere pioneristiche nell’esplorazione di sonorità minimali come il rumore bianco, onde sinusoidali e suoni elettronici. Le sue installazioni sono state ospitate nei più prestigiosi centri e musei d arte contemporanea, così come nelle strade e in aeroporti, in Giappone in Europa e negli Stati Uniti, ed hanno visto Ikeda operare con diversi mezzi, video, musica e luci, in creazioni di impatto straordinario. Inoltre Ikeda vanta numerose collaborazioni come quella di rilievo con il collega Carsten Nicolai, attivo come musicista elettronico con lo pseudonimo di Alva Noto.

In collaborazione con Basemental

www.musicusconcentus.com

Filtri: Musicus Concentus, Musica, Arti visive, 2015

Musicus Concentus

Uri Caine

Evento inserito nella rassegna Crescendo 2014

28.5.2014

“Solitaire – Concerto per pianoforte solo”

Un nuovo appuntamento per la serie “Crescendo” presentata da Musicus Concentus, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa Di Risparmio Di Firenze, Fondazione Teatro della Pergola, segna il ritorno a Firenze di Uri Caine.
Il pianista e compositore statunitense è atteso il prossimo 28 maggio  in un concerto di pianoforte solo presso il Teatro Goldoni a Firenze, l’occasione ideale per avvicinarsi al suo mondo sonoro.
Proprio in questi giorni l’etichetta tedesca Winter & Winter ha pubblicato il secondo disco per pianoforte solo di Uri Caine, “Callithump”, registrato agli Avatar Studio a New York. Il disco realizzato in diretta, in un’unica seduta, documenta l’essenza della musica di Caine e le sue ispirazioni, dalla tradizione musicale sefardita al blues, dal jazz degli anni Venti alla canzone americana, in una miscela di lirismo e ritmo, di swing e ironia, che il pubblico potrà ritrovare nel suo atteso concerto fiorentino al Teatro Goldoni.
Il pianista Uri Caine è uno dei protagonisti più brillanti e versatili della musica d’oggi, artista sensibile e poliedrico come ha dimostrato anche vestendo i panni di direttore artistico per la Biennale Musica di Venezia nel 2003.
Caine ha abituato i suoi ascoltatori a seguirlo in imprese spiazzanti, dalle sue visionarie rivisitazioni dei repertori classici, un lavoro iniziato con un omaggio a Gustav Mahler e proseguito con i lied di Robert Schumann, le Variazioni Golberg di Johann Sebastian Bach, e le Variazioni Diabelli di Ludwig Van Beethoven (pubblicati su cd dall’etichetta Winter & Winter) che gli hanno assicurato uno straordinario successo, fino ad essere invitato, con il programma dedicato alle musiche di Mahler, anche dal prestigioso festival di musica classica di Salisburgo.

 

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2014

Musicus Concentus

CALIBRO 35 - Indagine Sul Cinema Del Brivido In Italia - live

Evento inserito nella rassegna Crescendo 2013

13.4.2013

Un appuntamento di rilievo per "Crescendo", un concerto speciale che vedrà sul palco del Teatro della Pergola di Firenze i musicisti di Calibro 35 in formazione allargata con numerosi ospiti a celebrare la musica di uno dei generi di culto del cinema italiano degli anni Settanta: quello del cinema del brivido, termine che racchiude un'ampia categoria film che vanno dai primi thrilling gialli visionari di Dario Argento, a horror come "Reazione a Catena" di Mario Bava, allo splatter di pellicole come "Cannibal Holocaust".
Calibro 35 propone un nuovo percorso di rivisitazione dal vivo a questa variegata produzione musicale, con un concerto ricco di ospiti: alla classica formazione a quattro di Calibro si affiancano infatti percussioni, una sezione di archi e di ottoni, theremin e voci che daranno vita ad un'esibizione di sicura presa.

Filtri: Musicus Concentus, Musica, Festival, Cinema, 2013

Musicus Concentus

Peter Brötzmann – Paal Nilssen

Peter Brötzmann – Paal Nilssen - 0 Peter Brötzmann – Paal Nilssen - 1

1/2

Evento inserito nella rassegna Crescendo 2013

13.4.2013

L’eccezionale duo che affianca il sassofonista tedesco Peter Brötzmann al batterista norvegese Paal Nilssen-Love è l’appuntamento che inaugura i concerti di “Crescendo” del 2013. L’evento si annuncia di grande rilievo vista la centralità del sassofonista tedesco, un punto di riferimento della new music dalla metà degli anni Sessanta. La collaborazione tra Brötzmann e Nilssen-Love è iniziata nel 1998 e da allora, oltre che in duo, si è sviluppata in numerosi gruppi: il quartetto Hairy Bones, il Roma trio, l’ Ada trio, e il Peter Brötzmann Chicago Tentet. Il duo ha già al suo attivo concerti in Europa, Stati Uniti e Giappone, e due cd, pubblicati dall’etichetta di Oslo Smalltown Supersound,“SweetSweat” (2008),  “Woodcuts” (2010). Il risultato della loro combinazione produce una musica di straordinaria energia, un’intesa magnifica e stimolante in un confronto generazionale che mescola entusiasmo ed esperienza per approdare ad una musica coinvolgente e liberatoria.

Filtri: Musicus Concentus, Musica, Festival, 2013

Musicus Concentus

Atom tm

Evento inserito nella rassegna Crescendo 2012

22.3.2012

Un nuovo appuntamento nel segno delle nuovi arti elettroniche per la serie “Crescendo”, il progetto di Musicus Concentus, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio Di Firenze, Fondazione Teatro Della Pergola. Per la prima volta a Firenze arriva Atom Tm, uno degli artisti più amati e influenti, per una performance di musica e video che si lega ai precedenti  appuntamenti di “Crescendo”, quali Matmos, Matthew Herbert, Ryoji Ikeda.

Atom TM è una delle facce dietro cui si cela Uwe Schmidt, il compositore e performer tedesco, tra coloro che hanno definito i nuovi linguaggi della musica elettronica. Atom TM è uno dei suoi tanti moniker, insieme a Señor Coconut, Atomu Shinzu, Atom Heart, Flanger, The Disk Orchestra, Los Negritos (per citarne solo alcuni), che segnalano un mondo sonoro ricco di invenzioni e sfaccettature, tante quante sono le sigle che ha usato nel tempo.
Per “Crescendo”, nella prestigiosa cornice dell’Odeon Firenze Atom TM presenterà in anteprima la sua nuova realizzazione per musica e video, “HD”, che arriva dopo i cd “Liedgut” e “Winterreise”, segnati da avvolgenti atmosfere minimal.

Si ringrazia Odeon Firenze

Filtri: Musicus Concentus, Musica, Arti visive, Performing Art, 2012

Musicus Concentus

Ghostpoet

Evento inserito nella rassegna Crescendo 2012

22.3.2012

I concerti di “Crescendo”, il progetto di Musicus Concentus, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio Di Firenze, Fondazione Teatro Della Pergola, proseguono con un appuntamento particolarmente atteso, il primo concerto italiano di Ghostpoet, uno dei casi più eclatanti delle recenti cronache musicali.

Ghostpoet, nome d’arte di Obaro Ojimiwe, a ventinove anni è una delle novità di maggior rilievo della black music d’oggi. Il cantante, rapper, musicista e poeta londinese è un esperto di ritmi hip hop e rime baciate, e si inserisce di diritto, con autorevolezza e intelligenza in una solco tracciato da grandi maestri della musica nera, come Gil Scott Heron, Mike Ladd, Saul Williams.  Lo scenario musicale che avvolge le sue liriche è fatto di echi dubstep e garage, di groove e di paesaggi elettronici, in una formula che combina al meglio la dimensione del concerto e il reading poetico. Sul palco Ghostpoet da il meglio di sé, come è accaduto all’ultimo festival Sonar a Barcellona, in un’esibizione che ha fatto scalpore.
Ghostpoet è un antieroe metropolitano, ed il suo sensazionale esordio su disco "Peanut Butter Blues & Melancholy Jam", pubblicato dall’etichetta Brownswood di Gilles Peterson narra di vita di strada e di lotta quotidiana, con liriche cantate e declamate con originali energia e veemenza.

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2012

Musicus Concentus

Adriana Calcanhotto

Evento inserito nella rassegna Crescendo

02.11.2010

In occasione dell'uscita recente del disco 'O Microbio Do Samba' - il titolo del disco si rifà ad una dichiarazione di Lupicinio Rodriguez, il grande sambista, che espulso da scuola a 5 anni perché passava tutto il tempo a suonare il tamburo e cantare, si scusò dicendo che aveva contratto 'il batterio del samba'…. - il Cinema Odeon di Firenze ospita la data unica italiana e l'anteprima europea di Adriana Calcanhotto, una delle artiste più affascinanti del nuovo corso della Musica Popular Brasileira, cantautrice e performer spesso paragonata a Caetano Veloso con cui condivide la ricerca di nuove poetiche sonore. 

l nuovo disco vede Adriana Calcanhotto alle prese con l’universo del samba. Potete ascoltare un'anteprima del video con Eu Vivo a Sorrir.

Il 28 aprile, dalle 21.30 al Cinema Odeon di Firenze: Adriana Calcanhotto voce, chitarra, Davi Moraes chitarra, Alberto Continentino contrabbasso, Domenico Lancellotti batteria.

Il concerto rientra nella programmazione di CRESCENDO, un progetto di Musicus Concentus, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa Di Risparmio Di Firenze, Teatro Della Pergola. GLORYTELLERS un progetto di Musicus Concentus, Le Nozze Di Figaro, Reality Bites.

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2011

Musicus Concentus

Datamatics [ver.2.0]

Datamatics [ver.2.0] - 0 Datamatics [ver.2.0] - 1 Datamatics [ver.2.0] - 2 Datamatics [ver.2.0] - 3

1/4

Evento inserito nella rassegna Crescendo

02.11.2010

Con Datamatics [ver.2.0], Crescendo, in collaborazione con Tempo Reale,  porta a Firenze Ryoji Ikeda, offrendo una rara opportunità di ascoltare uno dei leader mondiali del suono concettuale, assai conosciuto per il suo lavoro di esplorazione della dimensione astratta della musica elettronica.  

Per la prima volta a Firenze, alfiere di un nuovo mondo artistico in cui la ricerca musicale è combinata ad un uso totalmente originale del video, Ikeda ricorre a nuove tecnologie come la proiezione DLP (Digital Light Processing), la stessa usata nel nuovo cinema digitale e 3D.

Usando semplici dati numerici come fonti per suoni e immagini, Datamatics mette insieme contenuti astratti e realistici, combinando tempo e spazio in un’opera potente che mozza il fiato.

Datamatics [ver.2.0] si inserisce nel ciclo di concerti di Crescendo e nel Tempo Reale festival 2010

 

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2010

Musicus Concentus

Threadgill&Zooid in concerto

Evento inserito nella rassegna Crescendo

02.11.2010

Per il terzo appuntamento del progetto Crescendo - nato dalla collaborazione tra Musicus Concentus, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio di Firenze e ETI - Teatro della Pergola - il teatro friorentino ha ospitato una serata dedicata ad un artista cruciale del jazz contemporaneo, Henry Threadgill, in concerto con il suo ensemble Zooid. Compositore, sassofonista, flautista e multistrumentista, Threadgill continua nel solco tracciato da grandi protagonisti del jazz quali Jelly Roll Morton, Charles Mingus, Albert Ayler; è tra i fondatori dell’AACM di Chicago, l’associazione per lo sviluppo dei musicisti creativi.

 

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2010

Musicus Concentus

The art of mirrors

The art of mirrors - 0 The art of mirrors - 1

1/2

Evento inserito nella rassegna Crescendo

02.11.2010

Per la serie di concerti Crescendo, Max Richter propone The Art of Mirrors, una colonna sonora 'live' per i film Super 8mm di Derek Jarman visti raramente in Italia.

Richter è tra i compositori e performer contemporanei più stimolanti e creativi, tra le sue realizzazioni recenti si ricorda la colonna sonora di Valzer con Bashir, il film che ha avuto una nomination all’Oscar, mentre la sua attività è iniziata con l’ensemble Piano Circle, che ha commissionato e inciso composizioni di Philip Glass, Steve Reich e Brian Eno. Diplomato alla Edimburgh University e alla Royal Accademy of Music, studente a Firenze con Luciano Berio, viene spesso paragonato a compositori quali Arvo Part, John Adams, Michael Nyman, Philip Glass. 

Derek Jarman è considerato uno dei più grandi autori del cinema britannico. Conosciuto per film come Caravaggio e Jubilee, Jarman aveva scelto come mezzo preferito espressivo nel corso degli anni ’70 il formato del Super 8mm. 

Crescendo è un progetto nato dalla collaborazione tra Musicus Concentus,  ETI – Teatro Della Pergola, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2009

Musicus Concentus

Fennesz & Maximin

Evento inserito nella rassegna Crescendo

02.11.2010

Crescendo procede con una importante doppia serata dedicata alla nuova scena musicale elettronica, presentando la prima italiana dell’incontro tra il compositore e performer Fennesz ed il videoartista Lillevän, ed il primo concerto in Italia di Bérangère Maximin.

Originaria dell’ex colonia francese delle isole Reunion nell’Oceano Indiano e da tempo residente a Parigi, Bérangère Maximin ha debuttato con il cd Tant Que Les Heures Passant prodotto da John Zorn. La sua musica propone un mondo affascinante e misterioso, dove si  rintracciano le sue precedenti esperienze di cantante e di studente di elettroacustica. 

Christian Fennesz è uno degli esponenti di maggior rilievo della ricerca elettronica minimale e 'glitch'.

Alla musica di Fennesz si legheranno le straordinarie sequenze video elaborate in diretta da Lillevän, uno dei due membri del celebrato e disciolto ensemble Rechenzentrum. 

Crescendo è il progetto nato dalla collaborazione tra Musicus Concentus, ETI Teatro della Pergola, Osservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

 

 

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2009

Musicus Concentus

MHBig Band feat Eska

MHBig Band feat Eska - 0 MHBig Band feat Eska - 1 MHBig Band feat Eska - 2

1/3

Evento inserito nella rassegna Crescendo

02.11.2010

Crescendo è un nuovo progetto che nasce dalla collaborazione tra Musicus ConcentusTeatro della PergolaOsservatorio Per Le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Obiettivo dichiarato del progetto è presentare al pubblico artisti ed esperienze musicali legate ai linguaggi della contemporaneità, difficili da realizzare per la complessità e gli alti costi di produzione.

Crescendo si è inaugurato nell'ottobre 2008 al Teatro della Pergola con un artista la cui opera riflette le peculiarità sopra descritte: Matthew Herbert, musicista, compositore e produttore, è tra i nomi più in vista della nuova scena musicale, teorico di nuove tecniche di composizione che prevedono il campionamento e l’utilizzo di suoni e musiche preesistenti, capace di confrontarsi con i linguaggi della tradizione musicale del passato, come le sonorità e lo swing incalzante delle big band del jazz. 

Il concerto di The Matthew Herbert Big Band a Firenze coincide con la pubblicazione mondiale del secondo disco del collettivo, 'There’s Me And There’s You', pubblicato dall’etichetta !K7 e distribuito in Italia dalla fiorentina Audioglobe. Un’opera particolarmente attesa che schiera Herbert in compagnia di ottimi solisti del jazz inglese ed inaugura la collaborazione con la vocalist Eska. 

 

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2008

Musicus Concentus

Matmos in concerto

12.10.2007

La stagione dei concerti di Tradizione In Movimento del Musicus Concentus si è aperto con un evento speciale: i Matmos al Teatro della Pergola di Firenze.

Il duo californiano Matmos è alfiere di una nuova sensibilità musicale, trait d’union di differenti esperienze, la ricerca elettronica ed il confronto con le nuove tecnologie, la sintesi tra sonorità legate alla musica colta ed al pop. Lo straordinario duo elettronico, composto da  M.C. Schmidt e Drew Daniel, di base a San Francisco, ha suonato a Firenze nuove composizioni e ha presentato nuovi video, tra cui anche musica realizzata di recente insieme a Robert Ashley.

Negli ultimi anni i Matmos con una felice sequenza di cd e concerti hanno dimostrato come sia possibile produrre musica partendo dalle registrazioni delle fonti più varie: amplificando i tessuti nervosi di un crostaceo, campionando i suoni di sedute di liposuzione e chirurgia estetica, usando microfoni a contatto con varie parti del corpo umano, ed ancora ricorrendo ad i suoni e rumori che producono insetti e strumenti musicali, oggetti d’uso quotidiano e voci umane…. 

 

 

Filtri: Musicus Concentus, Musica, 2007