Produzione

50 giorni di cinema internazionale a Firenze

Bardini Contemporanea

Base

Biennale di Venezia

CANGO

Estate Fiorentina

Fabbrica Europa

Festival dei Popoli

Fondazione Targetti

Fosca

Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti

Il Vivaio del Malcantone

Kinkaleri

Krypton/Teatro Studio

Lo schermo dell'arte

Middle East Now

Museo Marino Marini

Musicus Concentus

Pitti Discovery

Quelli della Compagnia

River to River

Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea

Studio Marangoni

Teatro della Limonaia

Tempo Reale

Tusciaelecta

Villa Romana

Virgilio Sieni / Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza

XING

Search

Attività

Arti visive

Fotografia

Editoria

Danza

Musica

Cinema

Teatro

Performing Art

Architettura

Festival

Anno

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

Produced

Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea

Memorie del contemporaneo

22.11.2016

Convegno a cura di Alessandra Acocella e Caterina Toschi
Comitato scientifico: Barbara Cinelli, Flavio Fergonzi, Alberto Salvadori, Tiziana Serena

Firenze, Auditorium di Sant’Apollonia, 22-23 novembre 2016

Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea promuove il convegno Memorie del contemporaneo dedicato alla recente memoria artistica toscana. Il convegno sarà articolato in due giornate centrate sugli archivi d’arte contemporanea, con una particolare attenzione al contesto toscano. L’obiettivo è quello di riflettere sui nuovi caratteri acquisiti dall’archivio dagli anni Sessanta, quale dispositivo critico di una memoria diffusa in materiali documentari dalla natura complessa e molteplice, tra cui libri d’artista, riviste, cartoline, ephemera, fotografie, film e video d’artista. A quest’ultima categoria, e dunque all’immagine in movimento, è dedicata la prima giornata (22 novembre 2016) intitolata Cinema e video d’artista in Toscana 1960-1990, con un ciclo di proiezioni introdotte da giovani studiosi. Il 23 novembre ospiti nazionali e internazionali interverranno sul tema dell'archivio d’arte contemporanea come luogo e strumento di ricerca, in tale occasione sarà presentato il progetto di censimento degli archivi d'arte contemporanea in Toscana dagli anni Sessanta al Duemila, a cura della Regione Toscana e della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana in collaborazione con Senzacornice. Il convegno Memorie del contemporaneo è promosso da Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea con il fondamentale contributo di Fondazione Cassa di Risparmio, Osservatorio per le Arti Contemporanee-Fondazione CRF e Piccoli Grandi Musei-Toscana ’900. In collaborazione con Regione Toscana e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana.

 

Filtri: Senzacornice | Laboratorio di ricerca e formazione per l’arte contemporanea, Performing Art, Fotografia, Editoria, Cinema, Arti visive, Architettura, 2016

Lo schermo dell'arte

Lo Schermo dell'Arte Film Festival 2016

Evento inserito nella rassegna Lo Schermo dell'Arte - edizione 2016

16.11.2016

 Torna a Firenze dal 16 al 20 novembre 2016 LO SCHERMO DELL'ARTE FILM FESTIVAL, progetto internazionale che indaga e promuove le relazioni tra arte contemporanea e cinema, giunto alla IX edizione, diretto da Silvia Lucchesi.

 

Un ricco programma che si aprirà mercoledì 16 novembre al Cinema La Compagnia, nuova sala fiorentina ristrutturata dopo anni di inattività, con l'inaugurazione della mostra “VISIO. Outside The Black Box” a cura di Leonardo Bigazzi, che raccoglierà le opere dei 12 artisti partecipanti alla V edizione di “VISIO European Programme on Artists’ Moving Images” (ore 18.00). A seguire, alle 21.00, l’Opening Night con la prima italiana di “Where is Rocky II?” di Pierre Bismuth, cronaca docu-fiction della ricerca di una misteriosa opera dell’artista californiano Ed Ruscha. L'incasso della serata sarà devoluto alle popolazioni italiane recentemente colpite dal terremoto, per contribuire alla ricostruzione di un territorio ricco di arte e tradizione.

 

Tra gli artisti ospiti Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi protagonisti del “Focus On 2016” che riunisce sette dei loro celebri film, Omer Fast che presenterà le prime italiane dello psico-thriller “Remainder” (2015) e “Continuity” (2016), Luca Trevisani con la prima europea del suo ultimo lavoro “Sudan” (2016) co-prodotto dallo Schermo dell’arte, e ancora Joana Hadjithomas autrice con Khalil Joreige del poetico “Ismyrne” (2016) e Assaf Gruber con il corto “The Right” (2015).

 

Tra i film d’artista del programma anche le anteprime di “Nightlife” (2015), primo film in 3D di Cyprien Gaillard, “Faux Départ” (2015) di Yto Barrada, candidata al Prix Duchamp 2016, e “The Challenge” (2016) di Yuri Ancarani, premiato all’ultimo Festival di Locarno e presentato in collaborazione con la Biennale de l’Image en Mouvement (BIM) di Ginevra.

 

Il programma della sezione Sguardi include documentari sull’arte contemporanea, tra cui le prime italiane dei ritratti del fotografo americano Robert Frank e degli artisti Eva Hesse e David Hockney. In collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi, in occasione della mostra “Ai Weiwei. Libero”,  verrà proposto, alla presenza del regista Michael Schindhelm, “The Chinese Lives of Uli Sigg” dedicato al più famoso collezionista di arte cinese contemporanea, l’imprenditore svizzero Uli Sigg.

 

Inoltre, durante il Festival, si svolgerà la parte conclusiva della seconda edizione di Feature Expanded, programma di training unico in Europa, nato con la volontà di ampliare le competenze e promuovere il lavoro di artisti che desiderano realizzare il loro primo lungometraggio, ideato e promosso da Lo schermo dell'arte Film Festival e da HOME, diretto da Leonardo Bigazzi e Sarah Perks e sostenuto da Creative Europe/MEDIA.

 

Lo schermo dell'arte Film Festival 2016 è stato realizzato con il contributo della Regione Toscana nell’ambito di “Toscanaincontemporanea2016” e di Creative Europe/MEDIA, Comune di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenzeè incluso nel programma “50 Giorni di Cinema 2016”, progetto realizzato nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei per il Cinema, sostenuto da Agenzia per la Coesione Territoriale, MIBACT Direzione Generale Cinema, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana partner istituzionali: Fondazione Palazzo Strozzi, Institut français Firenze, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia, Accademia di Belle Arti di Firenze, Deutsche Institut Florenz sponsor: ottod’Ame, Famiglia Cecchi, Findomestic, Unicoop Firenze

Filtri: Lo schermo dell'arte, Festival, Cinema, Arti visive, 2016

River to River

River to River Florence Indian Film Festival 2015

05.12.2015

Si chiude con oltre 12200 presenze la 15/a edizione del River to River Florence Indian Film Festival. Il best of sarà proiettato a gennaio all’interno della programmazione della Cineteca di Bologna e a febbraio allo Spazio Oberdan di Milano

Il film sul dramma di Bhopal: A Prayer for Rain di Ravi Kumar

vince il premio River to River Award per il Miglior Film  

Il premio miglior cortometraggio è andato a Sarmad Masud per Two Dosas.

The Hope Doctors di Diya Banerjee ha vinto il premio come miglior documentario.

Firenze, 11 dicembre - Nel giorno dedicato ai diritti umani – il 10 dicembre – è stato Bhopal: a prayer for rain di Ravi Kumar, che ripercorre uno dei più gravi disastri chimici della storia, a 31 anni dalla notte in cui una fuga di gas letale della fabbrica di pesticidi della Union Carbide di Bhopal, in India, ha causato la morte di migliaia di persone, a vincere il premio River to River Award per il Miglior Film della 15/a edizione del River to River Florence Indian Film Festival, unico festival in Italia interamente dedicato alla cinematografia indiana (Cinema Odeon, Firenze).

Il film, prodotto dal Bhopal Medical Appeal, organizzazione che si occupa delle vittime della tragedia è interpretato da un cast internazionale, tra cui Misha Barton, Martin Shen e Kal Penn. A ricevere il premio è stato David Brooks, sceneggiatore del film.

La 15/a edizione de festival si è chiusa ieri con circa 12200 presenze in sei giorni (quasi il 30% in piùrispetto allo scorso anno). Nella giornata di ieri, giovedì 10 dicembre, sono stati decretati anche i film vincitori del “River to River Audience Award” assegnato dal pubblico per la categoria dei documentari e dei cortometraggi.

A farla da padrone è ancora la tematica dei diritti umani e l’attenzione per l’altro, al centro del documentarioThe Hope Doctors di Diya Banerjee che si è aggiudicato il premio come miglior documentario; il docu racconta le mancanze del settore sanitario indiano, che vengono sanate e raccontate dai medici e operatori che praticano la clownterapia.

Il premio miglior corto è andato invece a Sarmad Masud per Two Dosas, tragicomica commedia romantica, che racconta del primo appuntamento tra l’insegnante di scienze Pavan e Chloe.

“E’ stata un bella edizione, unica nel suo genere - spiega Selvaggia Velo, direttrice del festival - perché è stata possibile anche grazie alla campagna di crowdfunding, e quindi tutti i donatori si sono sentiti parte del festival. Lo abbiamo notato anche in sala, nelle reazioni delle persone, è stato un festival davvero partecipato. I film - prosegue la Velo - hanno ottenuto dei punteggi alti, segno che la selezione di quest’anno è stata molto apprezzata dal pubblico. Deepa Mehta, poi, è stata una grande ospite, e la presentazione in prima italiana di Beeba Boys è stato uno dei momenti più emozionanti di questa edizione. Vince Bhopal: A Prayer for Rain - conclude la direttrice - in cui si parla dei diritti umani e delle tragedie del mondo, segno che l’importanza del messaggio, nei film, rimane centrale, e sono queste le storie che colpiscono di più”.

La manifestazione, inserita nell’ambito della 50 Giorni di cinema internazionale a Firenze, ha presentato 30 film tra prime nazionali, europee e mondiali, dalle novità del circuito indipendente, alle ultime produzioni di Bollywood, fino alla scena contemporanea della video arte, con 15 ospiti tra cui la star Deepa Mehta, regista indiana di fama mondiale, a cui il festival ha dedicato la retrospettiva italiana dei suoi film.

Il River to River non è ancora finito: nel 2016 una selezione dei “best of” e i film vincitori dell’edizione 2015saranno proiettati a gennaio al cinema Lumiere di Bologna, inseriti per la prima volta all’interno della programmazione della cineteca, mentre dal 12 al 14 febbraio approderanno per il terzo anno consecutivoallo Spazio Oberdan di Milano.

Filtri: River to River, Festival, Cinema, 2015

Lo schermo dell'arte

Lo Schermo dell'Arte - edizione 2015

Evento inserito nella rassegna Lo Schermo dell'Arte - edizione 2015

18.11.2015

Dal 18 al 22 novembre a Firenze si terrà LO SCHERMO DELL'ARTE FILM FESTIVAL, Festival internazionale di cinema e arte contemporanea, diretto da Silvia Lucchesi, un ricco programma di film dedicati ai maggiori protagonisti delle arti contemporanee tra cui Peggy Guggenheim, Richard Hamilton e Marcel Duchamp, i maestri della Land Art e Jan Fabre; cinema d'artista con film, tra gli altri, di Pierre Huyghe, Flatform, Sarah Vanagt, talks, workshop, ospiti internazionali tra cui Martial Raysse e Runa Islam, il Focus on dedicato al regista e videoartista tedesco Harun Farocki. Infine ritorno dell'arte contemporanea a Palazzo Strozzi con la mostra VISIO. Next Generation Moving Image, curata da Leonardo Bigazzi, 12 giovani artisti che presenteranno fino al 20 dicembre i loro lavori video negli spazi della Strozzina.
Film dell’Opening Night è l’acclamato Francofonia di Alexandr Sokurov, in concorso alla 72° Mostra del Cinema di Venezia, che racconta la collaborazione tra il direttore del Louvre Jacques Jaujard e l'ufficiale tedesco Franziskus Wolff-Metternich per salvare i tesori del museo parigino durante l'occupazione nazista. Prosegue, inoltre, la collaborazione con Palazzo Grassi – Punta della Dogana e Gucci Museo, iniziata lo scorso anno: sabato 21 novembre, l’artista francese Martial Raysse, in conversazione con Martin Bethenod direttore di Palazzo Grassi, presenterà sei suoi film. In collaborazione con il Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze, giovedì 19 novembre presso l’Aula Magna del Rettorato, per la sezione Festival Talks, si terrà una conversazione tra l’artista e filmmaker britannica Runa Islam e lo storico dell’arte Riccardo Venturi. Nell’ambito del Festival si terrà, inoltre, la IV edizione di VISIO European Programme on Artists’ Moving Images curato da Leonardo Bigazzi e rivolto ad artisti under 35 che lavorano con le immagini in movimento, che inaugurerà martedì 17 novembre con la mostra VISIO. Next Generation Moving Images (Strozzina, fino al 20 dicembre). A questo ricco calendario si aggiunge l'importante novità di quest'anno, Feature Expanded, primo programma di formazione al mondo rivolto ad artisti con background nel campo delle arti visive, ideato e organizzato da Lo schermo dell'arte e da HOME Manchester, sostenuto dal Creative Europe MEDIA, e diretto da Leonardo Bigazzi e Sarah Perks, con project partner Netherlands Film Fund, University of Salford, Manchester e Toscana Film Commission.

 

Lo schermo dell’arte Film Festival 2015 è incluso nella rassegna 50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze; riceve il contributo di Creative Europe-MEDIA, Regione Toscana, Ente Cassa di Risparmio/OAC Osservatorio per le arti contemporanee; è realizzato con il sostegno di Fondazione Palazzo Strozzi, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia, Institut français Firenze, Deutsches Institut Florenz, Accademia di Belle Arti di Firenze e il patrocinio di Confederazione Svizzera-Ambasciata di Svizzera in Italia. in collaborazione con il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci nell’ambito del progetto regionale “Cantiere Toscana Contemporanea”.

Filtri: Lo schermo dell'arte, Festival, Cinema, Arti visive, 2015

50 giorni di cinema internazionale a Firenze

50 GIORNI CINEMA INTERNAZIONALE 2015

Evento inserito nella rassegna 50 GIORNI CINEMA INTERNAZIONALE 2015

29.10.2015

Prodotta da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana, la 50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze nasce nel 2007 per dare un “cartellone unico” e una sede unificata a tutti i principali festival cinematografici fiorentini con una vocazione internazionale. Il progetto comprende 9 festival, oltre 150 film in anteprima, rappresentativi di 20 Paesi nel mondo, oltre 300 ore di programmazione, che contano circa 40.000 presenze, per mostrare al pubblico il cinema di qualità, “invisibile” nella distribuzione nazionale.

La rassegna è un evento unico nel panorama cinematografico nazionale ed europeo, una vera e propria stagione autunnale di cinema tra anteprime, retrospettive, concorsi e incontri con gli autori. I festival assolvono oggi una funzione importante per la diffusione del cinema d’autore, offrendo visibilità e una possibilità di distribuzione “alternativa” a quei film che non trovano spazio nella filiera tradizionale. I festival della 50 Giorni sono: France Odeon, Festival del cinema francese contemporaneo; Immagini e Suoni del Mondo – Festival del Film EtnomusicaleFestival Internazionale di Cinema & DonneLo Schermo dell’Arte Film FestivalFlorence Queer FestivalFestival dei Popoli – Festival Internazionale del Film DocumentarioRiver to River Florence – Indian Film Festival; Una Finestra sul Nord – rassegna di cinema finlandese e Premio NICE Città di Firenze. L'edizione 2015 ospita inoltre, per la prima volta, Il Cinema Ritrovato, una selezione di classici restaurati dalla Cineteca di Bologna presentati in anteprima a Firenze.   

Filtri: 50 giorni di cinema internazionale a Firenze, Cinema, 2015

River to River

Florence Indian Film Festival 2014

Evento inserito nella rassegna Florence Indian Film Festival 2014

06.12.2014

Sarà la star indiana Irrfan Khan, l’ospite d’eccezione del 14° River to River Florence Indian Film Festival, unico festival italiano dedicato alla cinematografia indiana, a cui verrà dedicato la prima retrospettiva europea dei suoi film. Il festival, al cinema Odeon di Firenze dal 6 al 12 dicembre (Piazza Strozzi 2), presenterà oltre 40 film e 2 eventi speciali proponendo tematiche come il ruolo della donna in India e storie sui diversi modi di vivere l’amore, passando per lo sport come elemento di riscatto personale, fino ad arrivare al mondo dell’arte e della musica, tra prime nazionali, europee e mondiali. Molti gli incontri con attori e registi, momenti di approfondimento mattutini e, tra gli eventi collaterali, la rassegna video River to River - OFF, una selezione di opere video di alcuni tra i più conosciuti artisti indiani contemporanei, in collaborazione con il Museo Marino Marini e la Galleria Continua-San Gimignano/Beijing/Les Moulins.

Il River to River prosegue il suo cammino di ricognizione nei territori del cinema indiano, per raccontare le tante facce di una realtà lontana e ricca di contraddizioni, attraverso i film di registi noti e di giovani talenti. Tra le novità di quest’anno la sezione Online Stories, la società dell’India contemporanea raccontata attraverso internet e i suoi social dalla generazione di registi 2.0. Sarà il pubblico a decretare il miglior film tra le varie sezioni del festival (lungometraggi, corti e documentari) che si aggiudicherà il River to River Doombo Audience Award.

Filtri: River to River, Cinema, 2014

Festival dei Popoli

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DOCUMENTARIO 2014

Evento inserito nella rassegna FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DOCUMENTARIO

28.11.2014


Il 55° Festival dei Popoli, in programma dal 28 Novembre al 5 Dicembre 2014, propone il meglio del cinema documentario internazionale. Il programma si compone di 83 documentari di provenienza internazionali suddivisi per sezioni: Concorso Internazionale (corti, medi e lungometraggi inediti in Italia); Panorama (sezione dedicata alla produzione italiana); Eventi Speciali (film ad alto contenuto spettacolare e temi di grande attualità); la retrospettiva dedicata al regista olandese Jos de Putter, narratore di talento, e l’omaggio al regista francese Vincent Dietrue che ha raccontato l’Italia dagli anni '70 a oggi. Tra le novità di questa edizione due sezioni non competitive: Sui generi(s), selezione di documentari che si rifanno ai grandi generi classici: dal western all’horror; dalla fantascienza all’erotico; e Reality is More, che propone storie vere che vanno al di là della nostra immaginazione. La sezione I mestieri del cinema presenta un omaggio a Dominique Auvray montatrice di fiducia di registi del calibro di Marguerite Duras, Wim Wenders, Philippe Garrel, Vincent Dieutre e tanti altri. Durante il festival si svolgerà inoltre  Doc at Work, co-production market con presentazione di progetti e rough cuts ad esperti internazionali, workshop, incontri con gli autori. Per facilitare gli spettatori nella scelta dei film da non perdere, il programma del festival prevede una serie di percorsi tematici: dalle arti alla moda, dalla famiglia all'ambiente, dalla politica all'attualità. Anche quest’anno lo slogan del festival è “Reality is More”: un claim che sottolinea l’importanza di documentare la realtà e la quotidianità come atto politico.

Filtri: Festival dei Popoli, Festival, Cinema, 2014

Lo schermo dell'arte

Film Festival 2014

Evento inserito nella rassegna Lo Schermo dell'Arte - edizione 2014

12.11.2014

Dal 12 al 16 novembre 2014 si terrà a Firenze la VII edizione dello Schermo dell’Arte Film Festival, progetto che indaga le complesse relazioni tra il cinema e l’arte diretto da Silvia Lucchesi. Sarà presentato un ricco programma di film d’artista e film dedicati ai protagonisti dell’arte contemporanea in anteprima italiana, si terranno incontri e workshop che coinvolgeranno artisti, registi, curatori e direttori di istituzioni internazionali.

Secondo una formula già sperimentata con successo sarà un Festival diffuso che, oltre alle proiezioni al Cinema Odeon, vedrà coinvolte con incontri e proiezioni le principali istituzioni culturali del territorio, tra cui: l’Accademia di Belle Arti di Firenze, l’Institut français Firenze, Villa Romana, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea e il Museo Marino Marini.

Sono confermate le tradizionali sezioni: Sguardi anteprime di documentari su storie e protagonisti dell’arte contemporanea; Cinema d’artista; Festival Talks; Focus on; la IV edizione del Premio Lo schermo dell’arte e la III edizione di VISIO. European Workshop on Artists’ Moving Images.
Il Focus on 2014 sarà dedicato alla artista e filmmaker tedesca Hito Steyerl, una tra le figure più significative del panorama artistico internazionale. Inoltre, Hito Steyerl terrà una lecture/performance accompagnata dalla proiezione live d’immagini, nella quale l’artista affronterà tematiche socio-politiche in relazione al mondo delle arti visive contemporanee. Villa Romana sarà una delle sedi della terza edizione di VISIO. European Workshop on Artists’ Moving Images, a cura di Leonardo Bigazzi, dove si potranno vedere i video realizzati dai 12 artisti under 35 che parteciperanno al workshop, selezionati in partnership con le maggiori Università, Accademie e Residenze per artisti europee, tra le quali Palais de Tokyo (Parigi), Royal College of Art (Londra), Universität der Künste (Berlino). Infine sarà presentato in anteprima mondiale il film vincitore della IV edizione del Premio Lo schermo dell’arte 2013 The Mesh and the Circle degli artisti portoghesi Mariana Caló e Francisco Queimadela.

Lo Schermo dell’arte Film Festival 2014 è incluso nella rassegna “50 giorni di cinema internazionale a Firenze” organizzata da Fondazione Sistema Toscana. Riceve il sostegno della Regione Toscana e dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze/OAC, Osservatorio per le Arti Contemporanee.

Filtri: Lo schermo dell'arte, Cinema, Arti visive, 2014

50 giorni di cinema internazionale a Firenze

50 Giorni di Cinema 2014

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2014

29.10.2014

Dal 2007 la “50 Giorni” propone nel capoluogo toscano una stagione di cinema di qualità.
Il cartellone è composto da 10 festival internazionali che hanno sede a Firenze, festival che hanno una forte sinergia e una stretta e proficua collaborazione grazie ad un unico cartellone, alla condivisione della stessa sede, e al supporto dello staff dell'Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana. Ogni anno la 50 Giorni mette in rilievo una particolare tematica, sulla quale pone l'accento per proporre riflessioni di ampio respiro a partire dai film in programma. Quest'anno la rassegna è dedicata al “futuro”, ai giovani raccontati sul grande schermo e al cinema “giovane” realizzato da chi continua ad ogni età a sperimentare sul linguaggio della settima arte.
Ad inaugurare la 50 Giorni, il 29 ottobre, sarà il Festival dei Popoli, Festival Internazionale del Film Documentario, in occasione della sua 55esima edizione.

 

Le date
France Odeon, festival del cinema francese contemporaneo (30 ottobre – 2 novembre), Immagini e Suoni del Mondo. Festival del Film Etnomusicale (3 - 5 novembre), Festival Internazionale di Cinema & Donne (6 – 11 novembre), Lo Schermo dell'Arte Film Festival (12 – 16 novembre), Balkan Florence Express (17 – 20 Novembre), Florence Queer Festival (21 – 27 novembre), Festival dei Popoli. Festival Internazionale del Film Documentario (28 novembre – 5 dicembre), River to River Florence Indian Film Festival (6 – 12 dicembre), Una Finestra sul Nord (13 – 14 dicembre), Premio NICE Città di Firenze (14 dicembre).

Filtri: 50 giorni di cinema internazionale a Firenze, Cinema, 2014

Middle East Now

Middle East Now 2014

Evento inserito nella rassegna Middle East Now 2014

09.4.2014

Il Medio Oriente torna protagonista a Firenze dal 9 al 14 aprile 2014 con la 5° edizione di Middle East Now, il festival internazionale di cinema, documentari, arte contemporanea, incontri ed eventi, ideato e organizzato dall’associazione culturale Map of Creation, che si svolgerà tra Cinema Odeon, Cinema Stensen e altre location della città.

L’edizione 2014 del festival presenterà un ricco programma di 52 film (di cui 23 cortometraggi, e un totale di 45 anteprime italiane e anche qualche europea), tra lungometraggi, documentari, film d'animazione e cortometraggi, per un viaggio full immersion che tocca i paesi e le società più "caldi" dell’area Mediorientale, oggi sempre di più al centro dell'attenzione della politica e dei media internazionali. Le storie, i personaggi, i temi forti e l’attualità nelle produzioni più recenti da Iran, Iraq, Kurdistan, Libano, Israele, Palestina, Egitto, Giordania, Emirati Arabi, Afghanistan, Siria, Bahrein, Algeria e Marocco, per far conoscere la cultura e la società di questi paesi, oltre i pregiudizi e i luoghi comuni con cui spesso sono rappresentati.

Tra i pezzi forti del programma cinema il festival presenta la prima retrospettiva in assoluto su HANY ABU-ASSAD, uno dei più talentuosi e acclamati registi palestinesi, già candidato all’Oscar con il film “Paradise Now”, che sarà a Firenze con l’anteprima italiana del suo ultimo film “Omar” - il thriller “Gran Premio della Giuria” al Festival di Cannes e candidato agli Oscar 2014 come miglior Film Straniero - e con la proiezione di alcuni dei suoi lavori più famosi (The 14th Chicks, Rana's Wedding, Paradise Now, e i documentari Nazareth 2000 e Ford Transit). Hany Abu-Assad sarà a Firenze per tutta la durata del festival.
 

Filtri: Middle East Now, Cinema, 2014

Quelli della Compagnia

Brazil: Seleção de Cinema - Festival del cinema brasiliano

13.2.2014

Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana e Cinema do Brasil presentano Brasil: Seleção de Cinema, il meglio del cinema brasiliano contemporaneo per la prima volta a Firenze, dal 13 al 16 Febbraio al Cinema Odeon. Un’occasione unica per conoscere da vicino i protagonisti di una cinematografia in continua evoluzione.

In programma dieci film, di cui nove sono in anteprima italiana. Molti gli ospiti internazionali presenti e le occasioni di confronto sulla realtà brasiliana contemporanea. Ad aprire il festival, giovedì 13 febbraio alle 20.30, sarà il film “Serra Pelada“, di Heitor Dhalia, ospite il grande attore Juliano Cazarré.

Il festival è organizzato con il patrocinio dell’Ambasciata del Brasile e grazie al sostegno dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze - Osservatorio per Le Arti Contemporanee e in collaborazione  con COSPE, Istituto IBRA e Museo Marino Marini.

Filtri: Quelli della Compagnia, Festival, Cinema, 2014

Festival dei Popoli

Festival internazionale del cinema documentario 2013

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2013

02.10.2013

Reality is more!

Prende il via il 30 novembre 2013 la 54° edizione del Festival dei Popoli di Firenze, la più prestigiosa manifestazioni italiana interamente dedicata al cinema documentario. Tra i principali eventi del settore documentario in Europa, il Festival dei Popoli negli anni è riuscito a proiettare sugli schermi di Firenze i capolavori di maestri del cinema mondiale, da Jean Renoir a Jean-Luc Godard, da Ken Loach a Claire Simon, oltre a centinaia di pellicole dei più grandi documentaristi internazionali che in Italia avrebbero corso il rischio di restare invisibili. A partire da questa edizione, il festival si arricchisce di un nuovo spazio – Doc at Work – realizzato grazie al sostegno di Regione Toscana e FST - Fondazione Sistema Toscana, che ringraziamo per la fiducia concessa al progetto. Incontri, workshop, presentazioni di libri e DVD, dibattiti con gli autori e con gli ospiti del Festival si articoleranno in un programma che si propone di alimentare la riflessione sul documentario come linguaggio della contemporaneità.
 

Filtri: Festival dei Popoli, Festival, Cinema, 2013

River to River

Florence Indian Film Festival

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2013

02.10.2013

 

Dal 22 al 28 novembre 2013 si svolge al cinema Odeon di Firenze la XIII edizione del River to River Florence Indian Film Festival, l'unico festival interamente dedicato alla cinematografia indiana in Italia. All'interno della "50 Giorni", il Festival è ideato e organizzato da Selvaggia Velo, direttrice della manifestazione, con il Patrocinio dell'Ambasciata dell'India e in collaborazione con il NFAI - National Film Archive of India.

Il Festival proporrà il meglio della cinematografia indiana dell'ultimo anno, tra anteprime europee e italiane, incontri con ospiti ed eventi collaterali, momenti di approfondimento e mostre fotografiche, oltre ad una speciale retrospettiva dedicata ad una star del cinema indiano.

 

Filtri: River to River, Festival, Cinema, 2013

Lo schermo dell'arte

Film Festival 2013

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2013

02.10.2013

Lo schermo dell’arte Film Festival si espande quest’anno a tutta la città secondo un’idea di Festival diffuso.
Incontri ed eventi si terranno anche nelle maggiori istituzioni culturali e del contemporaneo del territorio: Accademia di Belle Arti di Firenze, Rettorato dell'Università di Firenze, Museo Marino Marini, Villa Romana, Centro per la Cultura Contemporanea Strozzina, Centro per l'Arte Contemporanea L. Pecci di Prato.

In cinque anni Lo schermo dell’Arte Film Festival si è affermato come uno dei progetti internazionali più innovativi che indagano le molteplici relazioni tra arte contemporanea e cinema. Per la sesta edizione si apre alla città coinvolgendo le maggiori istituzioni culturali del contemporaneo che ospiteranno i Festival Talks, preziose occasioni di incontro con artisti e autori. Inoltre, il Festival conferma la tradizionale struttura del suo programma con le sezioni Cinema d’Artista, Sguardi, film in prima italiana dedicati ai protagonisti dell’arte di oggi, Focus on dedicato quest’anno all’opera cinematografica dell’artista lituano Deimantas Narkevicius, VISIO-European Workshop on Artists’ Moving Images e il Premio Lo schermo dell’arte Film Festival 2013.

Filtri: Lo schermo dell'arte, Festival, Cinema, Arti visive, 2013

Lo schermo dell'arte

Tra Arte e Cinema

22.5.2013

La terza edizione di Tra Arte e Cinema, rassegna di film sull’arte contemporanea nata nel 2011 dalla collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti di Brera e Lo schermo dell’arte Film Festival, si terrà quest’anno allo Spazio Oberdan di Milano dal 22 al 25 maggio 2013.
Grazie alla collaborazione con la Provincia di Milano/Assessorato alla Cultura e con la Fondazione Cineteca Italiana, la rassegna di film provenienti dall’Archivio del Festival fiorentino nata dalla volontà dell’Accademia di Brera di offrire ai propri studenti un panorama delle esperienze più significative nel campo dell’arte contemporanea raccontate attraverso il cinema, si aprirà al pubblico della città di Milano.
Da mercoledì 22 a sabato 25 maggio 2013, dalle ore 15 alle 23, saranno proiettati 15 film documentari in versione originale sottotitolati in italiano che testimoniano la vita e l’opera di alcuni degli artisti più acclamati della scena contemporanea. Si tratta di film difficilmente reperibili,  la maggior parte dei quali presentati in anteprima nazionale nell’ambito della 5° edizione dello Schermo dell’arte tenutosi a Firenze nello scorso novembre.

Filtri: Lo schermo dell'arte, Cinema, Arti visive, 2013

Musicus Concentus

CALIBRO 35 - Indagine Sul Cinema Del Brivido In Italia - live

Evento inserito nella rassegna Crescendo 2013

13.4.2013

Un appuntamento di rilievo per "Crescendo", un concerto speciale che vedrà sul palco del Teatro della Pergola di Firenze i musicisti di Calibro 35 in formazione allargata con numerosi ospiti a celebrare la musica di uno dei generi di culto del cinema italiano degli anni Settanta: quello del cinema del brivido, termine che racchiude un'ampia categoria film che vanno dai primi thrilling gialli visionari di Dario Argento, a horror come "Reazione a Catena" di Mario Bava, allo splatter di pellicole come "Cannibal Holocaust".
Calibro 35 propone un nuovo percorso di rivisitazione dal vivo a questa variegata produzione musicale, con un concerto ricco di ospiti: alla classica formazione a quattro di Calibro si affiancano infatti percussioni, una sezione di archi e di ottoni, theremin e voci che daranno vita ad un'esibizione di sicura presa.

Filtri: Musicus Concentus, Musica, Festival, Cinema, 2013

Fabbrica Europa

edizione 2013

16.4.2013

Spazio alla danza e al teatro per aprire un festival diffuso: dalla città alla regione, dall’Italia all’Europa. La XX edizione di Fabbrica Europa scompagina i margini, disegnando una nuova formula: un festival dilatato nello spazio e nel tempo, una programmazione più ramificata che, da metà aprile a metà giugno che coinvolge in una rete attiva diversi teatri e spazi performativi della città e della regione. Due mesi per tracciare un’inedita mappa del contemporaneo che punta sulla trasversalità. È il concetto di mobilità dell’arte o di progettualità diffusa, già avviato negli ultimi anni, si concretizza in forma più definita e capillare. Il Teatro Era di Pontedera, il Teatro Cantiere Florida, CanGo Cantieri Goldonetta, la Stazione Leopolda, il Teatro della Pergola, l’Istituto Francese, il Rondò di Bacco, il Vivaio del Malcantone e altri spazi, accolgono importanti protagonisti - nazionali e internazionali - della danza e del teatro, insieme a giovani emergenti, autori di progetti innovativi e di qualità.

Filtri: Fabbrica Europa, Teatro, Performing Art, Musica, Festival, Danza, Cinema, Arti visive, 2013

Middle East Now

Festival 2013

Evento inserito nella rassegna Festival Middle East Now 2013

03.4.2013

Dal 3 all’8 aprile a Firenze, Middle East Now ha presentato 44 titoli in programma, di cui 37 anteprime nazionali (in totale 16 cortometraggi), e ha avuto oltre 25 ospiti, tra registi, attori, produttori, artisti e ospiti internazionali. Un viaggio per tappe che ha toccato i Paesi più “caldi” dell’area Mediorientale:le storie, i personaggi, i temi forti e l’attualità nelle produzioni più recenti da Iran, Iraq, Kurdistan, Libano, Israele, Palestina, Egitto, Giordania, Emirati Arabi, Afghanistan, Siria, Bahrein, Algeria e Marocco, per far conoscere la cultura e la società di questi paesi, oltre i pregiudizi e le bad news dei media internazionali. I film in programma sono stati titoli premiati ai migliori festival internazionali, di autori emergenti e cineasti affermati, che difficilmente trovano una distribuzione nel circuito cinematografico italiano.

Filtri: Middle East Now, Cinema, 2013

Museo Marino Marini

Video Player

20.2.2013

                    
In occasione della mostra The Player. Viaggio nelle passioni contemporanee. Opere  dalla collezione Sandra e Giancarlo Bonollo, il Museo Marino Marini presenta Video PLAYER, programma di film dedicati agli artisti in mostra a cura dello Schermo dell’arte Film Festival.

Filtri: Museo Marino Marini, Cinema, Arti visive, 2013

River to River

Florence Indian Film Festival

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2012

25.10.2012

Si svolgerà dal 7 al 13 dicembre al Cinema Odeon di Firenze la XII edizione di River to River Florence Indian Film Festival, l’unico festival in Italia totalmente dedicato al cinema indiano. In occasione del centenario del cinema indiano il Festival presenterà in versione restaurata, grazie alla collaborazione con il National Film Archive of India, il primo film muto in bianco e nero indiano, Raja Harishchandra di Dadasaheb Phalke, che era stato proiettato per la prima volta il 21 aprile 1913 all’Olympia Theatre di Bombay. Per festeggiare questo compleanno speciale, River to River Florence Indian Film Festival, in collaborazione con Luisa Via Roma, dedicherà un omaggio alla superstar di Bollywood più acclamata a livello mondiale, idolatrata in India come una vera e propria divinità: l’attore AMITABH BACHCHAN - ospite per la prima volta in un festival in Italia - che sarà a Firenze per presentare alcuni suoi film.

Filtri: River to River, Festival, Cinema, 2012

Lo schermo dell'arte

Film festival 2012

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2012

25.10.2012

Lo Schermo dell'Arte film festival, diretto da Silvia Lucchesi, è giunto alla sua quinta edizione e si terrà a Firenze dal 21 al 25 novembre 2012. E' un “progetto in movimento” unico in Italia e tra i pochi nel mondo che, con molteplici iniziative anche nel corso dell'anno, racconta ed analizza attraverso film, video, installazioni, presentazioni di libri, incontri e workshop, le complesse relazioni tra arte contemporanea e cinema.

Le tradizionali sezioni del programma Cinema d'artista, Sguardi, Festival Talks e Mobiles sono arricchite quest'anno dal Focus on dedicato al regista e artista britannico Isaac Julien e da Visio European Workshop on Artists’ Cinema.

Lo Schermo dell'arte è incluso nella rassegna “50 giorni di cinema internazionale a Firenze” organizzata da FST Mediateca Regionale.
Riceve il supporto della Regione Toscana nell’ambito del progetto di iniziativa regionale “Toscana in contemporanea 2012” e dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze/OAC Osservatorio per le Arti Contemporanee, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi/Olandiamo in Toscana, Deutsches Institut Firenze, Institut Français Firenze.

realizzato in collaborazione con Cango-Cantieri Goldonetta Firenze, Museo Marino Marini Firenze, Centro d’arte Contemporanea L. Pecci Prato.
 

Sponsor: Opinion Ciatti, Unicoop Firenze, Cecchi, Golden View Open Bar.


 

Filtri: Lo schermo dell'arte, Cinema, Arti visive, 2012

Museo Marino Marini

Yuri Ancarani

Evento inserito nella rassegna Early One Morning

17.11.2012


La mostra Ricordi per Moderni, a cura di Luigi Fassi e Alberto Salvadori, è una ricognizione su 10 anni di lavoro del filmaker e video artista italiano Yuri Ancarani, nella quale verranno presentati tre video inediti prodotti dal Museo Marino Marini per l’occasione assieme ad altri 12 realizzati tra il 2000 e il 2009.

In Ricordi per moderni, la ricerca e il lavoro in video di Ancarani sono permeati da atmosfere fantastiche e surreali che vedono zone industriali della riviera romagnola convivere con interni domestici e paesaggi testimoni di quotidianità nascoste. Il sapore documentaristico immerge lo spettatore in atmosfere dense di suggestioni oniriche e narrative, restituendo un’esperienza di viaggio che ci porta in un percorso esplorativo verso un ignoto e ambiguo paesaggio umano e geografico. Emerge qui un’importante relazione simbolica tra ambiente naturale e spazio industriale, ossessioni e rituali ancestrali, passaggi densi di carica erotica e disarmante solitudine.  
Nella filmografia di Ancarani l’invisibile si manifesta sotto forma di desiderio, sotto le vesti di ciò che vorremmo fosse presente per svelare ciò che non si vede, alimentando così l’aspettativa dell’accadere, l’incontrollabilità delle situazioni in un’atmosfera pervasa di confortanti presenze come quelle riferibili alla vacanziera e gaudente riviera romagnola. Questo sguardo deve molto alle pagine “musicali” che Pier Vittorio Tondelli ha dedicato alla riviera e proprio da queste pagine possiamo cercare quel senso di disperato languido desiderio che si posa su uomini e cose.

Ricordi per moderni si dipana nella visione di 14 lavori, due su monitor, e gli altri proiettati in tre sequenze di quattro video ciascuna su un sistema di quattro schermi che vanno a comporre una superficie di 16 metri lineari di base per tre di altezza.  I tre video prodotti per la mostra si basano su script che l’artista aveva lasciato sedimentare per anni e sono La questione romagnola, Parcheggi a pagamento e Fuori stagione.
Oltre a questi tre, troviamo: Invito al desiderio, Vicino al cuore, Baal, Lido Adriano, IP OP, In god we trust, Made in Italy, Rimini, Aranci mantra e Ugarit.

All’interno dello Lo Schermo dell’Arte, presso il cinema Odeon, giovedì 22 novembre, il Museo proporrà la proiezione del pluripremiato film Il capo (2010), presentato alla 67° edizione del Festival di Venezia per la sezione Orizzonti, sorprendente corto ambientato nelle cave di marmo sul Monte Bettogli, e Piattaforma Luna (2011) girato nelle camere iperbariche di una piattaforma per l’estrazione del gas.

La mostra è stata realizzata grazie al sostegno di Osservatorio per le arti Contemporanee di Ente Cassa di Risparmio di Firenze, il programma della Regione Toscana - Toscana Incontemporanea 2012, Ravenna città Capitale della Cultura 2019.

 

Filtri: Museo Marino Marini, Cinema, Arti visive, 2012

Museo Marino Marini

Da Vinci

15.11.2012

Da Vinci è il titolo del capitolo conclusivo della trilogia realizzata da Yuri Ancarani e incentrata sul tema del lavoro. Concepiti e realizzati come documentari d'artista, i primi due capitoli, oltre a vantare tra i diversi importanti nomi, quello di Maurizio Cattelan come produttore, sono stati presentati al 67° e 68° Festival del Cinema di Venezia.

Il Capo (primo episodio, 2010) e Piattaforma Luna (secondo episodio, 2011) hanno partecipato e continuano a partecipare a Festival tra i più noti nel mondo del cinema di ricerca e del documentario e stanno ottenendo numerosi riconoscimenti, tra cui: nomination per “Cinema Eye Honors” (Museum of Moving Image, New York, USA); “Grand Prix in Lab Competititon” Clermont-Ferrand Film Festival (Clermont-Ferrand, Francia); “Honorable Mention”, Dokufest – International Documentary and Short Film Festival (Prizren, Kosovo); “Miglior Documentario”, New Horizons I.F.F. (Wroclaw, Polonia). I tre capitoli, finalmente riuniti, diventeranno un lungometraggio ad episodi che sarà presentato come evento speciale nel 2013.

Da Vinci è un film completamente ambientato all'interno di una sala operatoria, un viaggio immaginifico all’interno di un microcosmo dove la speranza e l’aspettativa sentite dall’esterno si confondono con la lucida e razionale oggettività della macchina e dei chirurghi che operano attraverso di essa. Una involontaria teatralità viene innescata dal processo di lavoro con i tempi scanditi dall’attesa, da momenti di pathos, da una consuetudine che porta noi spettatori a rimanere affascinati da tanta serenità e professionalità del personale di sala operatoria.

Il film è stato presentato come Prima Internazionale il 15 Novembre 2012 al Festival di Roma, nella nuova sezione intitolata “Cinema del XXI secolo”, in collaborazione con il MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

Da Vinci è prodotto da Antonella Rodriguez Boccanelli, Warly Tomey,  Maurizio Cattelan, Ivan Frioni, Giorgio Gallenzi e Museo Marino Marini Firenze, coprodotto da Osservatorio per le Arti Contemporanee, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, con il contributo di Regione Toscana Film Commission, Ravenna 2019 città candidata Capitale Europea della Cultura, produttore esecutivo Alberto Salvadori.

 

Filtri: Museo Marino Marini, Cinema, Arti visive, 2012

Festival dei Popoli

Festival dei Popoli 2012

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2012

25.10.2012

Il Festival dei Popoli - giunto nel 2012 alla sua 53a edizione - è il più importante appuntamento in Italia per la presentazione di film documentari di recente produzione, per l'approfondimento della conoscenza della storia del documentario, per il contributo alla riflessione teorica sull'evoluzione del linguaggio cinematografico, per la condivisione di idee e progetti, anche in vista di opere ancora in fase di realizzazione.

Il documentario è uno dei punti di eccellenza del cinema italiano contemporaneo. Il Festival propone sette lungometraggi rappresentativi della produzione nazionale 2012 e persegue l’obiettivo di presentare e valorizzare i migliori film documentari nazionali e internazionali nelle loro diverse declinazioni. Accanto ai concorsi dedicati al lungometraggio e al cortometraggio, incentrati rispettivamente su una selezione di quattordici e quindici titoli inediti in Italia, molte sono le sezioni che compongono la kermesse, suddivise come di consueto tra il cinema Odeon, lo Spazio Uno e l’Istituto francese.

Filtri: Festival dei Popoli, Festival, Cinema, 2012

Estate Fiorentina

Apriti cinema!

Evento inserito nella rassegna Estate Fiorentina 2012

07.6.2012

www.mediatecatoscana.net/Un punto d’incontro all’insegna della cultura in una delle piazze più belle di Firenze, anzi forse la “piazza perfetta” e per questo ancor più sensibile, SS.Annunziata: questo voleva essere Apriti cinema!, l’arena all’aperto che dal 12 luglio al 4 agosto 2012 ha stazionato all’ombra dei portici di Filippo Brunelleschi e della Basilica disegnata da Michelozzo. Un momento di socializzazione che intendeva gettare nuova luce su questo importante scorcio di città, facendo tornare dopo molti anni una proposta di carattere culturale fra le fontane del Tacca; e un modello di collaborazione tra istituzioni e soggetti produttivi fiorentini. Promossa e fortemente voluta dal Comune di Firenze e da OAC\ECRF attraverso l’Estate Fiorentina 2012, Apriti cinema! è stata realizzata grazie al determinante contributo dell’Osservatorio Arti Contemporanee dell’Ente Cassa di Risparmio, con un importante segno d’attenzione verso i fermenti innovativi che si muovono in città. Partner culturale è stato Fondazione Sistema Toscana con la Mediateca Regionale, mentre logistica e organizzazione sono state curate da Teatro Puccini.


 

Filtri: Estate Fiorentina, Cinema, Arti visive, 2012

River to River

River to River 2011 - Florence Indian Film Festival

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2011

20.10.2011

River to River. Florence Indian Film Festival, con il Patrocinio dell’Ambasciata dell’India, quest’anno all’XI edizione si terrà dal 2 all’8 dicembre 2011 presso il cinema Odeon di Firenze, sotto l’egida di Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana Mediateca Regionale all’interno della Cinquanta Giorni di Cinema Internazionale a Firenze.

Con la collaborazione del National Film Development Corporation di Mumbai, Angel Television e Chhayabani Films, il Festival renderà omaggio al Premio Nobel per la Letteratura Rabindranath Tagore (1861-1941), poeta, drammaturgo e filosofo indiano, a 150 anni dalla sua nascita, data importante anche per il nostro Paese che ha festeggiato proprio quest'anno i 150 anni dell'Unità nazionale.

Il Festival è organizzato con il contributo del Ministero per i Beni e la Attività Culturali - Direzione Cinema, Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana Mediateca, Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze, nonché di Ente Cassa di Risparmio di Firenze insieme a OAC, e Ufficio Nazionale del Turismo Indiano di Milano. Prezioso il sostegno degli sponsor Angela Caputi Giuggiù, Hotel Roma, Instyle, Jet Airways, Klopman, Lisa Corti Firenze, Sport Clinic Center e ristorante indiano Zafferano, oltre alla collaborazione con CTS e Palazzo Tornabuoni e al Patrocinio dell’Associazione Italia-India.


 

Filtri: River to River, Festival, Cinema, 2011

Lo schermo dell'arte

Lo schermo dell'arte 2011

Lo schermo dell'arte 2011 - 0 Lo schermo dell'arte 2011 - 1 Lo schermo dell'arte 2011 - 2 Lo schermo dell'arte 2011 - 3

1/4

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2011

20.10.2011

Quattro i giorni di proiezioni, quindici i film, numerose le anteprime italiane, Sarah Morris, Armin Linke, Omer Fast, Corinna Belz tra gli artisti e registi ospiti della IV edizione de Lo Schermo dell'Arte Film Festival, al Cinema Odeon di Firenze. Tra le pellicole in programma ricordiamo i due film di Sarah Morris Points on a Line e Chicago arricchiti dalle musiche di Liam Gillick; Over Your Cities Grass Will Grow, il film di Sophie Fiennes su Anselm Kiefer; Urs Fischer di Iwan Schumacher e How are you dedicato alla coppia scandinava Elmgreen & Dragset;  il commovente 1395 Days Without Red con cui Anri Sala ha portato il dramma dell’assedio di Sarajevo sul grande schermo;  e infine il toccante ritratto di Gerhard Richter di Corinna Belz che ha concluso la programmazione del festival. 

Il Premio Lo schermo dell’arte Film Festival 2011 è andato ad Alterazioni Video per il progetto Incompiuto siciliano. La trasformazione del reale. Per la prima edizione di Mobiles - un nuovo programma espositivo che, in luoghi diversi dalla sala cinematografica, presenta singole opere di artisti internazionali legate alle moving images e ai new media -  i Cantieri Goldonetta hanno ospitato Talk Show di Omer Fast. Il festival si è avvalso della collabrazione del Museo Marino Marini, del Centro Pecci e di CCC Strozzina.

 



 

Filtri: Lo schermo dell'arte, Festival, Cinema, Arti visive, 2011

Museo Marino Marini

joão maria gusmão e pedro paiva

13.11.2011

Il Museo Marino Marini presenta la mostra Non c'è più niente da raccontare perché questo è piccolo, come ogni fecondazione' di João Maria Gusmão e Pedro Paiva, i due artisti che hanno rappresentato il Portogallo alla Biennale di Venezia del 2009. La mostra è curata da Nuno Faria e Alberto Salvadori.

I due artisti sono riusciti a realizzare un notevole percorso artistico-intellettuale raggiungendo, come pochi altri nell'arte contemporanea, alti livelli di sofisticazione filosofica e riflessiva attraverso i loro film (in 16 e 35 mm), dove la loro visione materialista del mondo è frutto dell’intreccio dei codici della patafisica, della scienza e dell'arte. il lavoro degli artisti ci introduce ad una riflessione sul mondo attraverso l'assurdo, il burlesco e la magia e recuperando le qualità primitive dell'infanzia del cinema.

Per questo progetto che segue le recenti presentazioni alla kunsthalle di düsseldorf e a le plateau di parigi, jmg/pp propongono un insieme eterogeneo di sculture e filmati realizzati fra il 2006 e il 2011. Com'è consuetudine nel modus operandi di jmg/pp, alcune fra le più recenti opere di questa mostra sono state realizzate durante viaggi di lavoro, nella fattispecie a Catania e a São Tomé e Príncipe. I lavori inediti sono prodotti dalla Fondazione Marino Marini e OAC e la scultura Spaghetti tornado,  grazie al sostegno della Fondazione Brodbeck di Catania.

 

Filtri: Museo Marino Marini, Cinema, Arti visive, 2011

Lo schermo dell'arte

Donne Senza Uomini

Donne Senza Uomini - 0 Donne Senza Uomini - 1

1/2

09.3.2010

Il 9 marzo 2010,  al Cinema Odeon, è stato proiettato in anteprima nazionale, Donne Senza Uomini, il primo lungo metraggio dell'artista Shirin Neshat. Una sala gremita ha accolto l'artista che ha presenziato alla proiezione e partecipato a un incontro/intervista con Silvia Lucchesi, curatrice del festival Lo schermo dell'Arte 

Shirin Neshat è una delle artiste più celebri del mondo dell’arte contemporanea.

Donne senza uomini è il suo primo lungometraggio, un film d'esordio con il quale ha vinto il Premio per la miglior regia all'ultimo Festival di Venezia. Tratto dall’omonimo romanzo di Shahrnush Parsipur che per questo libro è stata censurata ed esiliata dall’Iran, il film narra la storia di quattro donne iraniane nell’estate del 1953, quando un colpo di stato guidato dagli americani e appoggiato dagli inglesi, depose il primo ministro democraticamente eletto e restaurò lo Shah al potere. Appartenenti a classi sociali diverse, le quattro donne fuggono da Teheran per rifugiarsi in uno splendido giardino dove trovano indipendenza, conforto e amicizia.

Filtri: Lo schermo dell'arte, Festival, Cinema, 2010

Lo schermo dell'arte

Film Festival 2009

Film Festival 2009 - 0 Film Festival 2009 - 1 Film Festival 2009 - 2

1/3

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2009

29.10.2009

Per la seconda edizione de Lo schermo dell'arte,  curata da Silvia Lucchesi, il programma annovera film realizzati da artisti che hanno scelto il cinema come mezzo d’espressione, quali Mark Lewis e Alfredo Jaar, entrambi presenti alle proiezioni.  Molte le prime italiane come il documentario del regista e critico d'arte Ben Lewis, che racconta i segreti del mercato dell’arte contemporanea; Martin Scorsese, che narra come il cinema abbia influenzato l’opera dei due maestri del Cubismo, Picasso e Braque; l’artista svizzera Pipilotti Rist, ripresa sul set del suo primo film Pepperminta presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Infine un omaggio a Luciano Emmer, recentemente scomparso, del quale si ripropone la riedizione (2000) del suo Picasso del 1954, e molti film dove protagonisti sono artisti quali Cindy Sherman, Jean-Michel Basquiat, Georges Rousse. 


Filtri: Lo schermo dell'arte, Cinema, Arti visive, Festival, 2009

Lo schermo dell'arte

Film Festival 2008

Film Festival 2008 - 0 Film Festival 2008 - 1

1/2

Evento inserito nella rassegna 50 Giorni di Cinema 2008

31.10.2008

Lo Schermo dell’Arte è una rassegna cinematografica dedicata ai film sul tema dell’arte contemporanea e ai film d’artista.  

Sono molte le anteprime italiane e gli ospiti presenti per l'edizione 2008:  il fotografo Gabriele Basilico; Chiara Clemente con Our City Dreams, un film dedicato alla figura di cinque artiste - Swoon, Ghada Amer, Kiki Smith, Marina Abramovic e Nancy Spero - che hanno eletto la città di New York come luogo in cui vivere e lavorare; Massimiliano Pacifico con Opera, un dietro le quinte dell’allestimento della mostra che Mimmo Paladino ha realizzato negli spazi del Museo dell’Ara Pacis in collaborazione con il musicista Brian Eno; Christoph Schaub e Michael Schindhelm con il film Bird's Nest: Herzog and De Meuron in China, che racconta e ricostruisce passo per passo il lavoro dei due celebri architetti svizzeri Jacques Herzog e Pierre De Meuron per lo stadio olimpico di Pechino; Babette Mangolte con il film Seven Easy Pieces by Marina Abramovic.

Lo Schermo dell’arte, a cura di Silvia Lucchesi, fa parte di '50 giorni di cinema internazionale a Firenze', una rassegna organizzata da Mediateca Regionale Toscana Film Commission, in collaborazione  con Regione Toscana  e Comune di Firenze.

Filtri: Lo schermo dell'arte, Festival, Cinema, 2008

XING

Flora 2007

Flora 2007 - 0 Flora 2007 - 1 Flora 2007 - 2

1/3

19.10.2007

Negli spazi di Cango, XING presenta Flora, un progetto nato dall'esperienza di Netmage festival e realizzato per l'Osservatorio per le arti contemporanee dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze. 

Il programma si apre con Bissera, opera multi-schermo creata dagli artisti multimediali Invernomuto e la fotografa Moira Ricci. Segue Circo Togni Home Movies, un insieme di rari film in 8mm della famiglia Togni, restaurati da Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia e La Camera ottica, e rimontati su quattro schermi dal film-maker Mirco Santi, Paolo Santi e Giulio Bursi accompagnati dal contrappunto di chitarre, oggetti ed elettronica di Andrea Belfi e Stefano Pilia. 

Altro registro per il progetto Hells & Bells del duo OLYVETTY, composto dall'artista visivo e musicista Riccardo Benassi e del musicista Claudio Rocchetti. Un ritorno su toni più delicatamente cinematici è rappresentato dalla nuova produzione All the way alive (Air Trees Water Animal) nata dall'inedita collaborazione tra l'artista multimediale Andrea Dojmi e il musicista Flushingdevice. Quasi sinfonico, infine, il teso confronto di For It Happens Alike With Man and Beast; As The Beast Dies, So Man Dies, Too, con le immagini create dal filmmaker inglese Andrew L. Hooker, 'orchestrato' dal trio elettroacustico 3/4HadBeenEliminated.

 

 

 

 

 

 

 

Filtri: XING, Musica, Cinema, Arti visive, 2007